Conte smentisce i giornali: niente attriti con Di Maio. Il governo trova l’accordo

Un minuto di lettura

I giornali raccontano di Conte e Di Maio come sul piede di guerra, ma Palazzo Chigi smentisce con forza

Durante la notte di domenica è stato raggiunto un accordo tra le forze di maggioranza sul decreto Rilancio.

Tra i vari temi trattati “è stato ampiamente discusso anche quello della cosiddetta regolarizzazione dei migranti, su cui è stata raggiunta una sintesi politica rimettendo alla ministra Lamorgese il compito di tradurla sul piano tecnico-giuridico”, si legge in una nota di Palazzo Chigi.

“Su questa sintesi politica e sulla sua traduzione normativa in queste ore il Movimento 5 Stelle si sta legittimamente interrogando, senza che questo stia provocando irritazione o malumore del Presidente Conte. Questo vale ovviamente anche per le altre forze politiche”, sottolinea ancora Palazzo Chigi.

“Regolarizzare per un periodo determinato immigrati che già lavorano sul nostro territorio significa spuntare le armi al caporalato, contrastare il lavoro nero, effettuare controlli sanitari e proteggere la loro e la nostra salute tanto più in questa fase di emergenza sanitaria”, è la posizione ribadita dal presidente Conte.

“Oggi su vari giornali si leggono ricostruzioni che coinvolgono direttamente il presidente Conte attribuendogli virgolettati, pensieri e umori privi di ogni fondamento e che la Presidenza del Consiglio smentisce con forza”, si legge nella nota di Palazzo Chigi.

“Altrettanto privi di fondamento sono tutti i retroscena su un presunto malumore di Conte nei confronti del M5S o quelli che raccontano di veleni e sospetti tra il presidente Conte e il ministro Di Maio”, prosegue la nota.

Isabella Bellini

53 anni, innamoratissima di Roma, 5 stelle.

Lascia un commento

Your email address will not be published.